Effetti collaterali e rischi del tè verde

Ci sono poco o nessun effetto collaterale o controindicazioni per bere tè verde per adulti. Tuttavia, i seguenti rischi o complicazioni dovrebbero essere chiariti:

La sensibilità alla caffeina – quelli con grave sensibilità alla caffeina potrebbero verificarsi insonnia, ansia, irritabilità, nausea o stomaco sconvolto.
Diluenti di sangue – quelli che assumono i diluenti di sangue (farmaci anticoagulanti) come Coumadin / warfarin dovrebbero bere tè verde con cautela a causa del suo contenuto di vitamina K. Si raccomanda inoltre di evitare tè verde e aspirina, perché entrambi riducono l’efficacia di coagulazione delle piastrine.
Altri stimolanti – se presi con farmaci stimolanti, il tè verde potrebbe aumentare la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca.
Gli integratori di tè verde contengono alti livelli di sostanze attive che possono innescare effetti collaterali e interagire con altre erbe, integratori o farmaci.

Tazza-di-tè-verde

Gli integratori di tè verde non sono regolamentati dalla FDA e potrebbero anche contenere altre sostanze pericolose per la salute o con benefici per la salute non dimostrati. Controllare sempre con un medico prima di iniziare qualsiasi regime di erbe o integratore.

In particolare, le donne in gravidanza o in allattamento, quelle con problemi cardiaci o alta pressione sanguigna, problemi renali o al fegato, ulcere allo stomaco o disturbi d’ansia non devono assumere integratori o estratti di tè verde.

1. Problemi relativi alla salute della caffeina:

Una tazza calda di vapore calda è l’unica immagine che viene evocata nella mente di chiunque ascolta la parola ‘caffeina’. Ma sapevate che il tè verde contiene anche la caffeina? Il suo contenuto di caffeina potrebbe essere inferiore a quello delle sue controparti, ma il consumo di tè verde (più di tre o cinque volte al giorno) può portare a diversi disturbi. Questi includono insonnia, stomaco sconvolto, nausea, diarrea e minzione frequente in alcune persone (1).

Così, la prossima volta che si verifica uno di questi sintomi, e si capisce di essere troppo rapido di tè verde, sapete chi di colpa.

2. Rischiosi durante la gravidanza e l’allattamento:

Per ogni donna, la gravidanza e l’allattamento sono dolci, ma i momenti delicati. Un elevato livello di consumo di tè verde durante la gravidanza è stato associato ad un aumento del rischio di aborti e di un certo numero di altri effetti negativi. Non più di due tazze di tè verde dovrebbero essere consumate in questi tempi. Evitare completamente il tè verde sarebbe l’opzione migliore. Per le donne in allattamento, la caffeina in tè verde può passare nel latte materno e influenzare l’infante infantile (2).
3. Interferenza con farmaci:

Questo è uno dei più grandi ironici della natura, se mi chiedi. Il tè verde è stato commercializzato e utilizzato da anni per le sue proprietà antitumorali. È stato chiamato “Miracle Herb” ed è stato lodato per le sue altre capacità di guarigione. Ma, d’altra parte, i polifenoli nel tè verde, che sono noti per le loro proprietà curative, sono stati trovati anche a bloccare le proprietà antitumorali di un farmaco chiamato bortezomib (3).

4. Tossicità:

C’è un malinteso che consumare il tè verde mentre il digiuno compenserebbe la carenza nutrizionale creata saltando i pasti. È stato trovato che il tè verde, durante il digiuno, porta alla tossicità (4). Ciò include anche tossicità gastrointestinali, renali e fegali. Anche se i test sono stati eseguiti solo sugli animali, c’è la possibilità che gli esseri umani presentino gli stessi sintomi se consumano tè verde durante il digiuno. Uno dovrebbe essere consapevole di questo comune effetto collaterale del tè verde.

5. Iron Deficiency:

This might sound unbelievable, but it’s true. Too much of green tea consumption might increase the chances of iron deficiency (5). Green tea contains tannins that block the absorption of iron from food and supplements.
6. Osteoporosi:

Questo potrebbe non avere senso all’inizio. Qual è il legame tra tè verde e osteoporosi? Ecco come sono collegati.

Bere troppo di tè verde può aumentare la quantità di calcio che è esaurita nelle urine (6). E, sappiamo che la carenza di calcio porta all’osteoporosi. Si consiglia di non assumere più di 300 mg in un determinato giorno. La possibile perdita di calcio può essere compensata prendendo supplementi di calcio.

7. Livelli inferiori del testosterone:

Non avresti mai incontrato questo prima – ma è vero. Il consumo eccessivo di tè verde può ridurre i livelli di testosterone. In uno studio brasiliano, si è scoperto che un eccessivo apporto di tè verde ha abbassato la quantità di ormone del testosterone nei roditori. Lo studio ha anche scoperto che l’effetto potrebbe essere invertito riducendo il consumo di tè verde (7).

Un altro studio condotto su ratti albinosi, Università di Scienze e Tecnologie, Kolkata, in India, ha rivelato che dosi elevate di estratto di tè verde possono causare una riduzione dello stato funzionale del testicolo nei roditori, suscitando così preoccupazioni sui suoi effetti sulla riproduzione maschile Funzionalità (8).

8. Nocivo per il fegato:

Ho dovuto leggere questo due volte per credere realmente.

I colpevoli sono un tipo di polifenoli chiamati catechine. Anche se sono antiossidanti, le catechine possono risultare dannose se prese in eccesso. Essi mirano ai mitocondri, che sono le potenzialità delle cellule del tuo corpo, e distruggono i processi metabolici. Essi impediscono al corpo di metabolizzare il cibo e di trasformarlo in energia, portando così a gravi condizioni di salute come l’ittero, l’epatite, o in alcuni casi estremi, anche l’insufficienza epatica (9).

Le catechine possono anche esaurire le molecole protettive (come la glutatione) nelle cellule che ci proteggono dalle lesioni. Ciò potrebbe eventualmente portare a lesioni fatali fatali in individui suscettibili. I risultati di uno studio americano hanno collegato il ruolo delle catechine al danno epatico (10).